IL CORONAVIRUS BLOCCA LE PERSONE A CASA: MA LE LORO AZIONI?

La volontà di superare questa situazione spinge alcune delle personalità più celebri alla solidarietà.

È nuova e difficile l’esperienza che l’Italia sta vivendo con il coronavirus e ciò ha portato numerosi personaggi a partecipare attivamente alla ripresa della situazione. In particolare sono diversi coloro che stanno contribuendo sia a livello morale sia a livello economico. Tutti pregano la popolazione a rimanere in casa.

Silvio Berlusconi ha donato 10 milioni di euro per la realizzazione del reparto di terapia intensiva con 400 posti alla fiera di Milano, struttura adibita a combattere l’emergenza. 10 milioni di euro sono stati donati anche dal proprietario di Esselunga, Caprotti.

La casa di moda “Dolce&Gabbana”, con la sua donazione, ha ottimizzato la ricerca del laboratorio di microbiologia e virologia dell’ospedale “Luigi Sacco” di Milano. Un contributo alla ricerca simile è stato fatto da “Bulgari”, che ha incrementato la strumentistica dell’Istituto Nazionale per le Malattie infettive di Roma.

Il Gruppo Armani ha offerto una somma complessiva di un milione e 250 mila euro per vari ospedali, tra cui il San Raffaele di Milano e lo Spallanzani di Roma. A spingere lo stilista a effettuare questo gesto è stato il suo amore per Milano e la sua forza, infatti ha affermato: “Milano, continuo a sceglierla perché anche quando trema non si lascia travolgere”. Il San Raffaele è stato oggetto anche delle donazioni di Chiara Ferragni e Fedez, che hanno donato personalmente 100 mila euro, somma unita ai fondi raccolti dalla campagna da loro promossa. La donazione è destinata al miglioramento della terapia intensiva all’interno dell’ospedale, supportati dal primario Alberto Zangrillo. La famosa coppia inoltre ha partecipato a livello morale: grazie all’utilizzo dei social ha invitato i cittadini a seguire le norme ministeriali. Tra queste l’appello a rimanere a casa, condiviso anche da altre personalità come Jovanotti, Michelle Hunziker, Bruno Barbieri, Tiziano Ferro, i cui video hanno fatto il giro del web tramite l’hashtag #iorestoacasa. A questa iniziativa hanno aderito i loro followers con l’obiettivo di limitare la diffusione del virus.

Tra questi inviti c’è il video messaggio di Carlo Verdone “domani vado a donare, facciamolo tutti”, in cui afferma il bisogno urgente di sangue perciò, quello della donazione, sarebbe un grande contributo.

Il premier Giuseppe Conte afferma:

“Queste sono azioni che hanno unito e uniscono il cuore di tutti anche se questa emergenza separa fisicamente le persone”.

Beatrice Caretta 3E

Simona Campochiaro 5W