A casa non ci si annoia: alcune attività per i giorni di quarantena

Stare tutto il giorno a casa può diventare terribile: consigli per sconfiggere la noia.

Sono certamente momenti difficili quelli che si stanno attraversando, specialmente per i giovani pieni di energia e con mille risorse, ma devono essere proprio loro i primi a rispettare le regole e le misure restrittive del governo per far sì che il virus non si diffonda. Stare a casa è semplicemente fondamentale.

Nelle proprie abitazioni sono disponibili moltissime attività oltre lo studio a distanza, al quale i professori e gli studenti si stanno dedicando con molto impegno. Si può vedere un bel film o una serie tv, di tutti i generi e per tutti i gusti; tuttavia scegliere cosa vedere è molto difficile, proprio per le molteplici opzioni che ci sono. Una serie tv molto popolare è Riverdale”: parla di quattro ragazzi che si trovano coinvolti in una serie di misteri, che cercheranno di risolvere. Insomma, le varie complicazioni che devono affrontare questi adolescenti sono molto coinvolgenti e possono essere un ottimo passatempo per sconfiggere la noia.

Si suggerisce inoltre la visione di una docu-serie dal nome Pandemia Globale”, la cui tematica ricorda la situazione che si sta vivendo oggi: si analizza dal punto di vista scientifico la situazione sanitaria mondiale durante una pandemia generale.

Inoltre la lettura è sicuramente uno dei migliori passatempi per queste giornate lunghe e a tratti pesanti. È il momento ideale per prendere in mano un libro che non si ha mai avuto tempo di leggere, così scoprendo una nuova passione.

Molto interessante è Cose che nessuno sa” di Alessandro D’Avenia: qui l’autore affronta l’adolescenza come tema centrale, infatti la protagonista è una ragazza che ha appena iniziato il liceo e che si appresta ad affrontare questo capitolo della sua vita, ma con la mancanza di una figura per lei importante: il padre. Come riuscirà ad affrontare questo periodo lo si può scoprire solo leggendo il romanzo!

La seconda lettura, utile anche per la didattica, è Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde: questo classico racconta del giovane e avvenente Dorian che, inconsapevolmente, trasforma la sua bellezza in un rito insano, legato ad un suo ritratto disegnato dal suo amico Basil Hallward.

Queste sono solo alcune proposte di passatempi che possono contrastare la noia della quarantena. Vi invitiamo quindi a rimanere a casa, stare con le vostre famiglie e magari passare il tempo con queste attività.

Annalisa Pommella 2R

Nicola D’Agostino 1G