Farememoria in azione. Il presente nel tempo dell’esilio. La cura del raccontare.

E’ il momento del tempo sospeso, della nostalgia del tempo vissuto, dello spaesamento, del disorientamento. Siamo chiusi in casa per fuggire la “peste”. La realtà virtuale si sta trasformando in normalità. Quello che ci dava sicurezza: i nostri amici, i nostri impegni di scuola, i nostri orari, sono alterati, liquidi, ci sfuggono. Ci assale la noia, l’ansia.

Allora è anche tempo di raccontare, perché scrivere e documentare ci può aiutare, ci può sostenere, ci può rendere più consapevoli, più creativi, più forti.

Gli alunni partecipanti al progetto “Farememoria”, per completare il monte del percorso formativo e contribuire a lasciare una testimonianza storica importante, dovranno svolgere una delle seguenti attività:

1.      Scrivere un diario per 1 mese, cartaceo o digitale, non necessariamente giornaliero, per documentare le giornate più significative di queste settimane di isolamento.”

2.      Fare un’intervista audio o video ad un familiare o a sé stessi e trascriverla su supporto cartaceo o digitale (ad es. Word)

Ad entrambe le attività saranno riconosciuti 10 ore di PCTO.

Per l’intervista e il diario, le domande da porre ad un Altro (reale o immaginario) potrebbero essere le seguenti:

·         Come passi la tua giornata?

·         Cosa sta cambiando nella tua vita rispetto a prima?

·         Quali sono le cose che ti mancano di più?

·         Ci sono persone anziane che ti posso raccontare momenti analoghi accaduti nella loro gioventù?

·         Quali sono le cose (oggetti, ricordi, momenti della giornata) che ti stanno facendo sentire “vivo”, “presente”, che ti stanno facendo provare “belle emozioni”?

 

I docenti referenti del Progetto restano a disposizione anche per eventuali scambi di opinione che consentano di affrontare meglio, senza fuggire, il senso di SPAESAMENTO che l’attuale momento produce. Scriveteci, raccontateci le vostre perplessità, dubbi, di questi giorni.

I lavori precedentemente svolti da ciascun alunno, anche quelli già inviati, (cartolina, inventario dell’archivio familiare, memorie di famiglia, brochure musei, testo del laboratorio di scrittura e illustrazione) andranno rimandati in una unica mail entro il 1 maggio all’indirizzo federicacalandro@hotmail.comindicando nell’oggetto il nome e la classe dell’alunno e il laboratorio a cui si era iscritto (es.Paolo Rossi, classe III C, modulo archivio familiare ), mentre Il diario e le interviste,  insieme alla liberatoria dell’intervistato e alla trascrizione dell’intervista, andranno caricati sul drive che sarà a breve attivato e di cui si darà notizia dopo le vacanze di Pasqua.

Il tutto permetterà di valutare il percorso e di conteggiare il monte ore.

Si ricorda ai tutor del PCTO che gli alunni delle classi terze, se non hanno fatto assenze, hanno già maturato 15 ore (8 modulo teorico + 4 di laboratorio+ 3 ore lavoro a casa cartolina) che, sommate alle 10 ore del diario o dell’intervista, portano il monte ore a 25 ore.

Le classi quarte hanno già maturato 10 ore (6 ore di modulo teorico+ 2 di laboratorio + 3 di lavoro a casa per cartolina) che, insieme alle 10 ore del diario o dell’intervista, arrivano a 20 ore.

Auguriamo a tutti gli studenti un buon lavoro!