Vaccino per Covid-19: una corsa contro il tempo e contro i prezzi

Vaccino per il Coronavirus: sarà obbligatorio? I No-vax gridano all’epidemia zombie.

In questi giorni l’Italia aspetta notizie in merito al vaccino per il Covid-19: grazie a questo tornerà la normalità? Cosa si sa su questo vaccino? Sarà accessibile per tutti? Sarà obbligatorio? La corsa al vaccino è ormai aperta da tempo, il covid-19 ha messo in ginocchio l’Italia e il mondo. I primissimi risultati positivi si hanno da uno studio sulle proteine e gli scienziati si dicono fiduciosi. Uno degli ostacoli principali è sicuramente quello di ridurre i così detti “scale-up” ovvero i tempi tra la scala in laboratorio e quella industriale. Le tempistiche per test e approvazioni sono davvero lunghe ma la pandemia richiede tempi stretti quindi è necessario ridurle, per questo ci sono state proposte di digitalizzazione di questi processi per rendere il tutto più rapido quando il vaccino sarà ultimato.
I prezzi di produzione di nuovi vaccini oscillano intorno ai 2,3 miliardi di euro e qui si presenta un altro grande ostacolo: è necessario che il vaccino sia accessibile a tutti. Per questo si pensa a operazioni di sospensione di brevetti e controllo dei prezzi. Quindi sarà obbligatorio? Questo aspetto non è ancora stato chiarito, ci sono opinioni discordanti, tra cui quelle dei no-vax, infatti, le loro profezie sono svariate: chi grida all’epidemia zombie, chi dice che questo vaccino sarà veleno, chi crede che tra il virus e i precedenti vaccini ci siano dei legami e chi sostiene che queste vaccinazioni obbligatorie siano una condanna a morte certa. Sara Taccone 2D