Un Natale Sereno, un 2021 nuovo e ricco.

Grazie è la migliore preghiera che chiunque possa dire.

Alice Walker

Il Natale di quest’anno è un’esperienza nuova. Nessuno a marzo poteva immaginare che un’emergenza sarebbe diventata condizione permanente. La Pasqua l’abbiamo trascorsa in lockdown; il Natale sarà quindi migliore, se non altro per la consapevolezza del momento.

Voglio augurare un Santo Natale ai miei cari studenti, ai docenti, al personale tutto, alle famiglie della scuola e della città.

Il mio augurio è trasformare questo momento difficile in una opportunità. Viviamo in un mondo dove tutti rivendicano diritti. La maggior parte degli esseri umani ha una capacità quasi infinita di dare le cose per scontate (Aldous Huxley). La rivendicazione che diventa pretesa di diritti e il dare le cose per scontate vanno di pari passo.

L’augurio che voglio fare, a tutti noi, è di imparare a essere grati: nulla ci è dovuto. I diritti e i meriti si conquistano con la dolcezza e l’umiltà di dire Grazie. La gratitudine sia il nostro impegno quotidiano: il sole, il pranzo, la lezione. La scelta dell’impegno è già gioia, arricchisce e porta doni. Triste rimane la povertà di chi non sa la gratitudine, pretende e dà tutto per scontato.

Un Natale Sereno, un 2021 nuovo e ricco.

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Laura De Angelis