Crisi di governo: Conte ai ferri stretti

Un paese in crisi, un governo dal domani incerto

A pochi mesi dall’inizio del 2021 l’Italia si è trovata ad affrontare un avvenimento sconcertante , una vera e propria crisi di governo giunta come un fulmine a ciel sereno dividendo gli animi dei volti più noti della politica e del popolo italiano, già gravemente provato dalla pandemia. La dimissione di due ministri appartenenti al partito politico di centro sinistra “italia viva” guidato da Matteo Renzi e la mancanza di una netta maggioranza ha così portato alla dimissione del presidente del consiglio Giuseppe Conte, reduce già di due precedenti mandati. La possibilità della caduta del governo era stata già accennata dal presidente stesso che aveva annunciato il seguente: -Se non ci sono i numeri il governo va a casaOra sarà compito del presidente della repubblica Sergio Mattarella scegliere chi dovrà guidare il paese nel prossimo futuro e non è detto che non sarà l’ormai ex premier Giuseppe Conte a vestire per la terza volta i panni da primo ministro.

Sara Castagnacci 4R, Martina Faruolo 4R, Chiara Gallo 4B

i