WANDAVISION: finale avvincente strappalacrime.

Subito dopo la fine della nuova serie TV WandaVision non poteva di certo mancare la recensione di questa incredibile prima stagione.

Genere: drammatico, sentimentale, sitcom, supereroi Regia: Matt Shakman
Ideatore: Jac Schaeffer

Cast: Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Paul Bettany (Visione), Kathryn Hahn (Agatha Harkness), Letizia Ciampa ( Monica Rambeau), Randall Park (Jimmy Woo), Kat Dennings (Darcy Lewis), Evan Peters (Ralph Bohner), Josh Stamberg (Direttore Tyler Hayward)

Puntate: 9
Durata: 27-50 min (puntata)

Trama: La serie è costituita da nove brevi episodi ed è stata rilasciata su Disney+ e prodotto ovviamente da Marvel Studios. In ogni episodio si ha un’ambientazione differente passando dal primo episodio ambientato negli anni 50 fino ad arrivare al settimo episodio che invece ambientato alla fine degli anni 2000 . La protagonista principale è Wanda Maximoff, è presentata come una donna che ha perso tutto: amore, famiglia e obiettivi. La storia è ambientata in una cittadina del New Jersey dove Wanda rimane intrappolata in una sitcom utopistica insieme al suo amore-supereroe Visione.

Recensione: Dopo otto settimane si conclude la prima serie TV lanciata dalla Marvel, che racconta la storia di Wanda Maximoff subito dopo la fine di Avengers: Endgame. Già dalla prima puntata si nota la cura ai particolari sia dei personaggi che delle ambientazioni, che cambiano in base all’ episodio. Lo scopo della serie è quello di descrivere in modo approfondito l’origine della protagonista ma non mancano excursus anche su Visione o su altri personaggi.

Tipico della serie e delle pellicole Marvel sono i continui colpi di scena che in questo modo riescono a coinvolgere lo spettatore al 100%, generando suspance che viene spesso gradita dal pubblico. La serie è ambientata a Westview, in New Jersey, e qui i due protagonisti sono

molto attenti nel non rivelare i propri poteri ai cittadini che vi abitano, anche se questa attenzione va a diminuire con il passare degli episodi lasciando spazio a scene di azione. Infatti il combattimento vero e proprio si nota poco in in questa serie lasciando spazio ai dilemmi che le puntate generano e che si risolveranno solo nel finale.

Il linguaggio varia da episodio ad episodio rimanendo comunque molto specifico Infatti è consigliato prima della visione di questa serie riuscire a recuperare le pellicole precedenti per comprendere la storia e vivere al meglio questa emozionante e incredibile serie.

Francesco Sabella 4A , Ionut Vlase 4B