SPACEX, ECCO COME SI VIAGGERÀ NEL FUTURO

Elon Musk, l’ideatore di PayPal e fondatore e CEO di Tesla, ha creato nel 2002 SpaceX, ma in cosa consiste esattamente?

SpaceX rappresenta la prima società privata, che tramite accordi con la NASA, permetterà in futuro lo spostamento tramite vere e proprie navicelle spaziali.
L’idea del multimiliardario è quella di riuscire a diminuire i costi di costruzione, di mantenimento e di carburante di razzi e vettori che possano essere riutilizzati, così da rendere più facile e rapido lo spostamento intorno al globo, oltre a velocizzare lo sviluppo di nuove tecniche per la colonizzazione su Marte.

Inizialmente per mancanza di fondi, ed essendo stato finanziato unicamente dal fondatore, il progetto andò a rilento. Decollerà quindi nel 2006 grazie ad una vincente collaborazione con la NASA e l’ingresso di svariati azionisti.

Ciò ha portato ad un incremento del team, che inizialmente contava 100 dipendenti per poi arrivare nel 2020 a contarne 10.000.
Nel 2010 viene lanciata “Dragon” la prima sonda spaziale privata.page1image11529808

Il repentino sviluppo della società permette ad Elon Musk di stringere un accordo che prevede 40 viaggi spaziali dal valore stimato di 4 miliardi di dollari.
L’ultimo progetto a cui la società sta lavorando è la “Crew Dragon”: il primo gruppo di taxi spaziale.

Un biglietto per un viaggio di otto giorni intorno alla Terra costa “solo” 55 milioni di dollari.
A bordo sarà presente un capitano e 3 astronauti professionisti, coloro che vorranno prendere parte a questo viaggio, previsto per il 2022, dovranno sottoporsi a svariati test e ad un allenamento specifico.

Se foste miliardari partecipereste ad un viaggio intorno alla Terra?

Susanna Conti 4W Leonardo Scimeca 4A Sara Taccone 3D